cose di donne

    

        
        
Kees van Dongen

…”sono, fui e sarò”…nel testo di questa canzone è più chiaro che nella mia testa.

“Mi hai detto
che dalla terra
degli Abitatori dell’orizzonte
tu hai preso un pigmeo
capace di danze divine.
Vieni al Nord
al mio Palazzo
e portamelo subito”*

Dalle donne della mia famiglia
ho ricevuto il tempo,
tempo dell’apocalisse,
tempo della trasformazione.
UAH
Il viaggio nel tempo.
Liquida,
una vita liquida.
Dalle donne della mia famiglia
so com’era il mondo.
Togliere le scarpe
quando c’era fango,
l’acqua del pozzo e il canto.
UAH
E si abbracciavano spesso
nel buio e nel vento
in girotondo.

E io, io
se allargo a croce le mie braccia io
vado avanti e indietro nello spazio e sono,
fui e sarò.

Dalle donne della mia famiglia ho ricevuto il dono.
Il segreto del silenzio e la potenza
dell’immaginazione.
UAH
Il viaggio nel tempo.
Liquida,
una vita liquida.
Dalle donne della mia famiglia
so com’è profondo
il legame con il bosco
e con il cielo;
che di bugie si veste il nero.
UAH
E che amavano stare
dentro gocce di sale
in fondo al mare.

“Affidiamo le nostre vite
solo a coloro che conoscono
il giusto peso della farfalla
e la formula delle coincidenze.
Se vi aspettate che qui ci si
accontenti di qualcosa di meno
la nostra lingua rimarrà
per voi sconosciuta,
come il silenzio perfetto
della neve o il suono invisibile
delle pietre che cantano”

Susanna Parigi – Liquida

*(la più antica lettera del mondo
scritta da Pepi II ancora bambino a un
dignitario di ritorno dalla Nubia)

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, arte, cuore, diario, donne, emozioni, farfalle, felicità, pensieri, riflessione, sorriso, umanità, vita e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a cose di donne

  1. lamite ha detto:

    Si tramanda l'esperienza, il segreto delle chiavi che aprono mille soluzioni. Come i misteri, si tramandano, i segreti passati dalle trame laboriose, di donna in donna. Purtroppo a volte ci si tramanda anche una muta obbedienza che va oltre il bosco, oltre il cielo. E, qualche sogno, vano. Il tuo post offre mille riflessioni. Un abbraccio.

  2. IsaacSky ha detto:

    mi sembra sia stata scritta pensando anche alla nostra "ricominciamento", quel liquido che si mischia a potenza femminile … radici con la terra….

    l'ultimo capoverso è il più bello, graffia ma dolcemente 

  3. nonsapiens ha detto:

    Vuoi dire che e' una poesia cosi' antica?

  4. nonsapiens ha detto:

    Ti va di ascoltare con me questa canzone?..

      

  5. 0rs0p0p4e3 ha detto:

    La poesia e' un pò lunga pero' mi piace.

     

  6. xidor ha detto:

    mi piacciono le immagini che hai scelto

  7. laSusanna ha detto:

    Ciaooooooooooooooooooooooooooooo carissima  Bella poesia e belle foto

  8. ricominciamento ha detto:

    A tutti…è una canzone, che contiene, sì, parte di una lettera antichissima, com'è antica la lingua riconosciuta tra gli uomini, com'è la comunanza, com'è il legame tra donne…

  9. shewant ha detto:

    Sono..fui…e saro'.
    vicino all'eterno.
    E allargo le mie braccia,
    accanto al suono invisibile delle pietre che cantano.

    She

  10. nonsonogus ha detto:

    Un post di straordinaria bellezza.
    Speciale.
    Ciao.

  11. shappare ha detto:

    Immagini splendide, parole potenti. E un grazie, come sempre, a te, per esserci e condividere.

  12. Hyeronimus ha detto:

    …fai sempre in tempo a correggere il cognome del magnifico artista olandese del quale hai scelto ottime immagini.
    Ciao,
    Sergio

  13. ricominciamento ha detto:

    ops!!! …ecco fatto.  Sergio, grazie.
    Ciao

  14. gelsobianco ha detto:

    “Quello che non è detto o non si vede, agli occhi dei più non esiste e quindi, non rischia di venire distrutto. Ecco perché certe donne affidano le loro vite solo a coloro che conoscono il segreto della parola e la difendono da un mondo senza ombre”.
    queste parole sono nella prefazione di “La lingua segreta delle donne” di Susanna Parigi.
    grande Kees van Dongen!
    bel post…
    un abbraccio per tutte le donne!
    gelsobianco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...