Triste ed Eroico


David Eckard, Hand Flowers

Don Chisciotte

Il cavaliere dell’eterna gioventù
segui, verso la cinquantina,
la legge che batteva nel suo cuore.
Partì un bel mattino di luglio
per conquistare, il bello, il vero, il giusto.
Davanti a lui c’era il mondo
con i suoi giganti assurdi e abbietti
sotto di lui Ronzinante
triste ed eroico.

Lo so quando si è presi da questa passione
e il cuore ha un peso rispettabile
non c’è niente da fare, Don Chisciotte,
niente da fare
è necessario battersi
contro i mulini a vento.

Hai ragione tu, Dulcinea
é la donna più bella del mondo
certo
bisognava gridarlo in faccia
ai bottegai
certo
dovevano buttartisi addosso
e coprirti di botte
ma tu sei il cavaliere invincibile degli assetati
tu continuerai a vivere come una fiamma
nel tuo pesante guscio di ferro
e Dulcinea
sarà ogni giorno più bella.

Nazin Hikmet



…lei attendeva mentre continua a infilare perle di fiume, minuscole, che riusciva con difficoltà a tenere in mano, perché le sue non erano proprio piccole e delicate, rispondenti a quel lavoro, ma l’azione sicura e l’agilità delle sue dita confondevano la grossezza che si tramutava in una gestualità armoniosa e gentile. Contemporaneamente lui andava, e il filo si allungava, cadendo e ammatassandosi su se stesso, producendo un suono fievole, esatto, secco. “Fate silenzio! Sss…non disturbate il pensiero che mi porta a lui. State buone, per favore. Strette, tenetevi strette e aspettate con me il suo ritorno.” Sss…si avverte un rumore lontano di zoccoli.”…e fiori freschi.”

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte, cuore, donne, felicità, fotografia, sorriso e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

12 risposte a Triste ed Eroico

  1. xidor ha detto:

    Come sempre ha più facce il tuo post ed io spero di aver visto quello giusto. Ma a pensarci bene forse non c'è una faccia più giusta di un'altra ed allora io commentoquella che interpreto.
    Bella Dulcinea con le sue dita grosse che infila perle di fiume ed aspetta il suo cavaliere. Lui ll più intrepido dei cavalieri,lei la più bella fra le dame.

  2. ricominciamento ha detto:

    xidor. ha più facce la vita. quando ci sono più attori, ognuno con un suo vissuto, come possiamo dire qual è "la visione" dei fatti?è a senso unico,,, più sensi unici, divengono tante visioni. giusta è quella che meglio ci veste

  3. falconier ha detto:

    se non hai mai cavalcato… dopo i cinquanta è dura stare in sella
    soprattutto con un determianto diametro di girovita.

  4. lamite ha detto:

     

     lei attendeva mentre continua a infilare perle di fiume,….” mi fa pensare a un bisogno di uscire da una coazione a ripetere, da una costrizione del fare per non fare. Come una tela di Penelope, sulla quale lei esercita il fare per poter disfare. Il legare per poter sciogliere. Insomma queste perline di fiume mi sembrano un bellissimo esempio per intrecciare il tempo e farlo proprio. Zum zum!

  5. IsaacSky ha detto:

    belli i versi di Nazin Hikmet … non lo conoscevo e ho cercato qualcosa su wikipedia!   🙂  

    ( potrei addirittura pensare a una analogia con la mia situazione … solo che io sono solo triste)

    bello questo post … triste e speranzoso allo stesso tempo ! 

  6. ricominciamento ha detto:

    falconier. dipende, dipende dalla passione che determina il movimento… e dal calcolo della misura… ahahah

    lamite…e se poi si legassero come bracciali ai polsi? così, voilà…sss…clop clop clop…senti?

  7. ricominciamento ha detto:

    isaac. fiori freschi per te (…di analogia si tratta…e chi di dice io no?)



  8. egle1967 ha detto:

    ragione ( e le sue pesanti catene) e sentimento ( continuare a vivere come una fiamma) .
    Un saluto caro.

  9. nonsonogus ha detto:

    Don Chisciotte riesce sempre a commuovermi. E' la favola più bella che sia stata mai scritta.
    Ciao Ri.

  10. IsaacSky ha detto:

    mannaggia a te !! 

  11. aitan ha detto:

    "Cambiar el mundo, amigo Sancho, que no es locura ni utopía. Sino justicia."

    L’utopia sta all’orizzonte. Mi avvicino di due passi, lei si allontana di due passi. Faccio dieci passi e l’orizzonte si allontana di dieci passi. Per quanto cammini, non la raggiungerò mai. A cosa serve l’utopia? A questo: serve a camminare.

    Eduardo Galeano

  12. ricominciamento ha detto:

    egle cara…e noi siamo brave e pazienti. vero? 

    gus. sì, ma perchè è una favola?…noooo, Don Chisciotte è esistito, io lo so.
    ciao gusss

    aitan. che meraviglia, che regalo mi fai!…bello bello bello.
    quanta strada ho percorso! e tanta di più ne voglio fare. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...