piantò un piede su uno spuntone e si sollevò

“Era come un cespuglio di rose canine nato spontaneo fra i sassi di una pietraia e cresciuto senza che nessuno se ne prendesse cura, senza un giardiniere che lo annaffiasse, lo fertilizzasse e lo cospargesse di antiparassitari.

Flora stessa non era consapevole del valore del suo corpo, e se ne era consapevole, lo castigava per colpe mai commesse.”

Ti prendo e ti porto via. Niccolò Ammaniti
 
 

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Anna Bodnar

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in donne, fotografia, libri, pensieri, Uncategorized e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a piantò un piede su uno spuntone e si sollevò

  1. shappare ha detto:

    Non amo Ammaniti, ma le tue coppie inaspettate mi piacciono sempre. E, mi ripeto, ma la primavera ti fa bene. Anche una piovosa come questa: rigeneriamoci. E germogliamo, appunto.

    • germogliare ha detto:

      Questo è un bel libro, duro, giusto per …oggi. Pensando alle donne raccontate dalla Bodnar, che non sanno di “plastica” e di finto, Flora l’ho trovata perfetta, nella fisicità e nello spirito. Forse, proprio lei Flora?! C’è vento, tanto, cadono petali e foglie.
      Rigeneriamoci. Ti abbraccio

  2. Sara ha detto:

    Io propongo antiparassitari a gò gò! 🙂
    Il “corpo” dovrebbe ..rendere meglio
    Notte

  3. Gus ha detto:

    Il romanzo di Ammaniti è un pulp!
    Ciao Ge.

  4. falconieredelbosco ha detto:

    non conosco Ammanniti, quello che ho letto qui mi mette in bocca questa parola : volo, volo libero a braccia nude , senz’ali. Un volo radente suggerito anche dalle immagini della Bodnar.

  5. germogliare ha detto:

    Ho letto solo questo di lui e mi è piaciuto molto. Mi intricava questa storia ambientata in un luogo anonimo, fatta di persone anonime, cosa poteva essersi inventato Ammanniti?
    “Volo”, non immagini quanto sia esatta questa parola per la parte del racconto che ho citato. Sì, finalmente Flora riesce a volare nuda e senza ali, ma nei voli radenti si mette in gioco la pelle…e le foto raccontano di corpi di donne che la scoprono anche bendate.
    Un saluto Fausto

  6. iraida2 ha detto:

    Ho letto diverse cose di Ammanniti e ogni volta che ho finito un suo libro, mi è venuto sempre da pensare “sembra un ottimo soggetto per un film”. Eppure, in ogni sua opera, ho sempre sottolineato dei brani che mi avevano colpito particolarmente. Quello che hai citato tu è uno di quelli.
    Buona serata.

  7. Sara ha detto:

    Ho letto qualcosa di quel libro Ge ! Mi hai incuriosito.
    Direi.. intrigante si, ma se ci pensi bene è una “storia” banale e purtroppo molto comune di questi tempi!
    Ovviamente, ma non avevo dubbi, finisce male! E’ interessante la “figura” di Flora. La parte di Graziano è quella classica e… scontata (giusta la parola) degli uomini di oggi!…
    Dolcissimo il ragazzo!
    Buona notte! 🙂

    • germogliare ha detto:

      “P.S. Preparati, perché quando passo per Bologna ti prendo e ti porto via.” no! non finisce male, c’è il riscatto, la consapevolezza dell’accaduto, la forza del cambiamento.Tutto questo ha un prezzo e sono sempre i più deboli a pagarlo. Questa “potrebbe essere” l’unica banalità della storia. Comune? Racconta la vita degli uomini.
      Buonecose 🙂

  8. Sara ha detto:

    Eh.. Bologna? No! me ne vado da sola e presto: non sopporto più nessuno! 😦
    Notte! 🙂

  9. guido mura ha detto:

    Bodnar? Ho visto il portfolio, ma queste sono certamente le cose migliori: mi hanno fatto pensare a Blake riveduto da Mitoraj

  10. germogliare ha detto:

    In generale lei lavora nella moda e le foto del suo sito lo dimostrano.
    Ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...