dissolvenze femminili

23 aprile, 7:45 a.m.

È tutta la notte che tira vento, forte, sarà per questo che i miei pensieri riescono ad andare più lontano e a portarmi parole perse. Anche. Ma non voci, né corpi. Quelli non ci sono più. Così dicono.

Speriamo che il vento cambi direzione


Questo slideshow richiede JavaScript.

Connie Imboden

sempre di acqua e di riflessi

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, cuore, diario, donne, fotografia, pensieri, riflessione e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

13 risposte a dissolvenze femminili

  1. parolesenzasuono ha detto:

    tutto si dissolve, per poi riapparire intatto, talvolta

  2. rodixidor ha detto:

    Una vita che aspettiamo che il vento cambi direzione …

  3. Sara ha detto:

    Ci speravo anch’ io, e stavolta ero sicura… che il vento cambiasse direzione, ma è andata male anche stavolta. 😦
    Davvero non so più cosa fare!
    Ciao Ge!

  4. Sara ha detto:

    http://guspensiero.blogspot.it/2012/04/il-potere-dello-stato-e-esorbitante.html
    Stupendo post, anche i commenti!
    LEGGETE TUTTI!!!
    PER IL BENE DI TUTTI

  5. Isaac ha detto:

    quel jazz cosi tranquillo stona con la trama delle immagini.
    Il vento purifica ma innervosisce, meglio attendere che abbia finito il suo corso.

  6. Sara ha detto:

    davvero speriamo che il vento cambi DIREZONE!
    Ciao cara, dura la vita vero?

    • germogliare ha detto:

      toccherà cambiare strada. girato l’angolo potremmo trovare uno stato paradisiaco. si va? ci si prova…
      Dai, forza e coraggio, oggi sole 🙂
      (i tuoi commenti mi arrivano tutti come spam)

  7. guido mura ha detto:

    Io sono stufo del vento, che soffia senza cambiare nulla, che fa rabbrividire l’acqua della palude, mentre niente si muove davvero.

  8. iraida2 ha detto:

    Il vento mi ha sempre dato l’idea di cambiamento. Una folata e l’esistente cede il posto al nuovo. Quasi un processo di rigenerazione, direi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...