lo stretto legame con le origini

Trabocco, aprile

Lo sguardo panoramico ci priva del piacere di percepire l’identità del luogo, l’essenza vera. Un luogo si distingue da un altro per mille peculiarità, e solo vivendolo, assaporando i suoi profumi, passeggiando sul suo terreno ne possiamo apprendere la sostanza.

Trabocco, aprile

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in cuore, diario, emozioni, felicità, fotografia, pensieri, sorriso, terra, vita e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

27 risposte a lo stretto legame con le origini

  1. shappare ha detto:

    Ma sono tue le fotografie? Penso che tu sappia cogliere l’essenza (e trasmetterla) anche in scorci panoramici, è come se annusassi l’odore del mare, il riverbero del sole sul campanile mi vibrasse negli occhi. Come sempre, grazie per la condivisione.

  2. germogliare ha detto:

    Sha, sono mie tutte quelle non indicate con il nome di altri. Nel bloccare un’immagine non cerco tanto la tecnica, quanto l’essenza, sì, a volte avviene con la parola scritta, altre volte così.
    Vorrei potervela mandare veramente l’atmosfera che si respira in questi posti, in certe ore.
    saluti e baci

  3. lillopercaso ha detto:

    …e non dimenticare: assaggiare la sua cucina 😀 !

  4. iraida2 ha detto:

    Ti vedo, sai, che sbirci tra i rami e punti il tuo obiettivo da un posto ventoso 🙂
    Dove sono questi luoghi?

  5. Pannonica ha detto:

    “nessun luogo è senza un Genio” (J. Hillman, L’anima dei luoghi).
    tu l’hai fotografato! 😉

  6. Roberta Rotondo ha detto:

    basta!!!! mi rendi l’attesa insopportabile! Baci… 🙂

  7. ombreflessuose ha detto:

    Ciao, sui quei trabocchi ho fantasticato, un’ emozione per la mente e il cuore mio
    Grazie, apprezzo molto le tue origni
    Un dolce weekend
    Mistral

    • Roberta Rotondo ha detto:

      ciao, sono stata nel tuo blog…. e wow: sono senza parole.
      ho conosciuto molte persone autoproclamate velleitariamente poeti, ma la tua penna è capace di compiere miracoli.
      soltanto due righe, sei semplici parole, accuratamente scelte tra milioni, per catapultarmi in realtà profonde e nascoste, eppure così evidenti e comuni a ciascun cuore, non escluso il mio.
      Touchè madame, e chapeau alla tua Poesia. 🙂

    • germogliare ha detto:

      Mistral.Sono luoghi speciali questi. La magia è arrivata fino a te.
      Un sorriso.
      “Dall’estrema punta del promontorio destro, sopra un gruppo di scogli, si protendeva un Trabocco, una strana macchina da pesca, tutta composta di tavole e di travi, simile a un ragno colossale”. Gabriele D’Annunzio – Il Trionfo della Morte

  8. odinokmouse ha detto:

    Che belle, soprattutto la prima. Chieti? Credevo, ma non so perché, fosse un altro continente.

  9. isaac ha detto:

    un saluto da lontano alla mia guerriera con la macchina fotografica in mano e una fornace al posto del cuore 🙂
    che il tuo calore possa arrivare anche qui nella umida Sydney

  10. ombreflessuose ha detto:

    Sono posti incantati e incantevoli, di tanto in tanto , passando, respiro quell’aria
    Grazie mille
    Un abbraccio
    Mistral

  11. massimobotturi ha detto:

    l’esatto opposto del turismo di massa

    un caro saluto a te

    🙂

  12. Fausto marchetti ha detto:

    voglia di mare alle prime ore del mattino quando il sole uscendo dall’orizzonte orientale disegna una strada sul mare

  13. belen ha detto:

    si voglia di…mare! 🙂

  14. 00chicca00 ha detto:

    splendide foto, corredate da un pensiero che molto condivido!
    chicca

  15. parolesenzasuono ha detto:

    ognuno di noi ha in sè fotografie bellissime relative a ciò che chiama “casa”—

  16. semplicementekiara ha detto:

    I trabocchi sono meravigliosi,quei luoghi lì quasi sperduti…non so dove tu li abbia fotografati,ma a me ricordano luoghi familiari,immagini che io stessa ho fermato.
    Le foto raccontano le nostre emozioni,soprtattutto a Noi stessi.
    Buona domenica…

    • germogliare ha detto:

      C’è una sola “Costa dei Trabocchi”… ogni singolo elemento è diverso dall’altro ma tutti contengono la stessa magia.
      Per tutelare il ricordo e condividerlo, cerchiamo di fissare l’immagine per sempre.
      Buona domenica…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...