fine e inizio, nello scorrere del tempo

“La rivoluzione dentro di noi.”

La Fine E’ Il Mio Inizio, di Jo Baier, 2010. Dialogo tra Tiziano e Folco Terzani.

“L’inizio è la mia fine e la fine è il mio inizio. Perché sono sempre più convinto che è un’illusione tipicamente occidentale che il tempo è diritto e che si va avanti, che c’è progresso. Non c’è. Il tempo non è direzionale, non va avanti, sempre avanti. Si ripete, gira intorno a sé. Il tempo è circolare. Lo vedi anche nei fatti, nella banalità dei fatti, nelle guerre che si ripetono.”

“Questo mondo è una meraviglia. Non c’è niente da fare, è una meraviglia. E se riesci a sentirti parte di questa meraviglia – ma non tu, con i tuoi due occhi e i tuoi due piedi; se Tu, questa essenza di te, sente d’essere parte di questa meraviglia – ma che vuoi di più, che vuoi di più? Una macchina nuova?”

“Solo se riusciremo a vedere l’universo come un tutt’uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove stiamo.”

 

Talijanska – Goran Bregovic. Time of the Gypsies Soundtrack

 

Buon 2013

A.

 

 

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in cinema, cuore, felicità, filosofia, musica, riflessioni, sorriso, storia, stupidità, terra, umanità, vita e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

40 risposte a fine e inizio, nello scorrere del tempo

  1. penna bianca ha detto:

    Mi auguri buon anno con i pensieri di un uomo a me molto caro. Grazie. Ricambio gli auguri.

    • germogliare ha detto:

      “Ho scoperto prestissimo che i migliori compagni di viaggio sono i libri: parlano quando si ha bisogno, tacciono quando si vuole silenzio. Fanno compagnia senza essere invadenti. Danno moltissimo, senza chiedere nulla.” Grazie a te

      • Riyueren ha detto:

        Ho scoperto anch’io che i libri sono buoni amici, che una penna su di un foglio ti aiuta a viaggiare in te stessa, che una fotocamera può aiutarti a vedere le cose che hai dentro e quello che han dentro le cose…Un abbraccio, in ritardissimo per gli auguri di fine anno…Spero che l’inizio del nuovo sia stato sereno e che questa serenità accompagni tutti gli altri giorni.

      • germogliare ha detto:

        …in ritardissimissimo. Ti auguro un Nuovo Anno bello, talmente tanto bello da volerlo custodire raccogliendolo in infiniti dettagli. Abbracci stretti

        Bogotà, Columbia, Libreria mobile 🙂

  2. Pandora ha detto:

    non perdiamoci mai d’animo….bellissimo film e musica!
    Grazie buon 2013 a te
    Pan

  3. tramedipensieri ha detto:

    Grande uomo bellissima musica….!
    Un ottimo accompagnamento agli auguri: grazie!
    ricambio con affetto
    buon anno!
    ciao
    .marta

  4. Egle1967 ha detto:

    Il caso n esiste e saper cogliere certe assonanze e’ il piacere della vita!
    Eccone una! Ho visto il film qualche giorno fa…e certe cose arrivano fin giu’ in quel posto che a volte sembra appartenere solo a te ed invece….bella donna , auguri a te

    • germogliare ha detto:

      Il caso è una volta non due o più, altro è magia, affinità, empatia, affetto.
      … e invece ti rendi conto che sei un anello che si incastra ad un altro, concatenandosi in un credo che accomuna, o più di uno….cara tu!

      • Insenseofyou ha detto:

        Leggo ora e vorrei far mia questa affermazione che condivido profondamente :-): Il caso è una volta non due o più, altro è magia, affinità, empatia, affetto… Un saluto, con sincera amicizia. Lorena

      • germogliare ha detto:

        Anche per te! Ci sono individui che si “riconoscono” pur non essendosi mai incontrati. Ma ci vuole cuore. Ti auguro cose buone, con affetto.

  5. lillopercaso ha detto:

    ..e invece quando trovi certe affinità pensi che sì, forse c’è un tutto a cui appartenere..
    Buon 2013 (di già!!) anche a te

    • germogliare ha detto:

      Ci infiliamo nel cerchio magico.
      Sono previdente, sai… e poi, non vedo l’ora che questo 2012 si collochi al passato.
      “Chi tempo ha e tempo aspetta, perde l’amico e danari non ha mai.” Leonardo Da Vinci

  6. aitanblog ha detto:

    ogni fine è un principio

  7. il barman del club ha detto:

    sono completamente d’accordo con questo concetto di tempo: si muore e si ritorna, ogni volta, e ogni volta abbiamo la possibilità di capire il mistero della nostra anima e le capacità della nostra mente, altre volta invece rifacciamo gli stessi medesimi errori. Un altro anno… un’altra vita… speriamo. Auguri…

    • germogliare ha detto:

      C’è sempre un’altra possibilità, a volte basta solo spostare lo sguardo per vederla; appigliarsi a un filo diverso per cercare nuove e migliori vie… speriamo. Auguri…
      ‘Lascio ai diversi futuri (non a tutti) il mio giardino dei sentieri che si biforcano. ”
      (Il giardino dei sentieri che si biforcano J.L.Borges)

  8. Pannonica ha detto:

    Buona rivoluzione anche a te. 🙂

  9. scudieroJons ha detto:

    Per migliorare se stessi può essere utile la solitudine, ma per migliorare il mondo è necessario viverci dentro. Auguri di Buon Anno Nuovo!
    Ciao : )

  10. giolic ha detto:

    “Solo se riusciremo a vedere l’universo come un tutt’uno in cui ogni parte riflette la totalità e in cui la grande bellezza sta nella sua diversità, cominceremo a capire chi siamo e dove stiamo.”
    Già..perchè.. “NESSUN UOMO E’ UN’ISOLA” e siamo tutti gocce dello stesso mare. 🙂
    Tanti auguri di buon Anno!

    • germogliare ha detto:

      ..è molto bella la frase finale del film. Ascolta 🙂

      • giolic ha detto:

        Concordo con te. Bella e che fa riflettere.
        Penso che noi abbiamo tanto da lavorare, su noi stessi e su ciò che vogliamo trasmettere ai nostri figli, e per chi come me non li ha, trasmettere al resto del mondo; perchè, in ogni caso, scegliamo in ogni momento, ed io preferisco scegliere , nonostante la paura, di tutelare e preservare, proteggere e migliorare, che criticare e parlare a vuoto. Preferisco agire e sbagliare che stare ferma e tacere. L’ho fatto in passato, e mi sono resa conto che non portava da nessuna parte. Ciò che hai scritto è profondamente vero: “sii il cambiamento che vuoi vedere”. Se non lo metti in pratica non cambia nulla. Come dice Einstein, Non si può risolvere un problema usando lo stesso modo di pensare che ha creato quel problema. 🙂
        Grazie per lo stimolo alla riflessione, il confronto è un altro modo di trovare soluzioni.
        Tanti auguri ancora 😀

  11. odinokmouse ha detto:

    Le guerre si fanno perché rifiutiamo di considerare chi siamo e cosa siamo. Scambiamo il cielo per l’Universo, l’aria per il vuoto dimenticando di essere foglie di un pianeta. Di noi sappiamo più di quanto basta per essere felici.

    • germogliare ha detto:

      Molti cercano invano fuori da sé stessi felicità e risposte che non hanno il coraggio o la volontà di cercare all’interno di sé, perché poi trovato un errore è più facile puntare il dito contro gli altri. Così, si continua a vagare, con il naso in su, osservando un tutto di cui ci sente ospiti ma non parte. Ma non è così per tutti.

  12. Isaac ha detto:

    giusto in tempo prima della mezzanotte, tanti cari auguri di buon anno !
    baciotti allo spumante!
    Isaac

  13. stileminimo ha detto:

    Il coraggio a volte salta anche più generazioni… forse anche la mia. E forse anche no! Buon anno!!

    • germogliare ha detto:

      …forse anche no!!!(credo). Guarda loro che visetti che hanno…

      Russia, ora del gioco in una scuola materna -25°c.

      • stileminimo ha detto:

        se i bambini restassero bambini, io avrei fiducia immensa nel genere umano. E’ che poi crescono… e chi li cresce devono essere gli adulti, purtroppo.

      • germogliare ha detto:

        “A quattro anni dipingevo come Raffaello, poi ho impiegato una vita per imparare a dipingere come un bambino” Pablo Picasso
        Gli adulti siamo anche noi e sta a noi lavorare per riscoprirci bambini 🙂

      • stileminimo ha detto:

        …è proprio questo il punto focale, quello che più mi preoccupa. Il fatto, cioè, che sta a noi… e siamo tanti e molti nemmeno li amano, i bambini, tanto per dirne una.

      • germogliare ha detto:

        “Sii il cambiamento che vuoi vedere avvenire nel mondo.” Gandhi
        E per questo vuoi arrenderti, tu?! E proprio per questo, invece, non puoi ma devi metterci del tuo per cambiare le regole di questo gioco, altrimenti allo sfascio.

      • stileminimo ha detto:

        io non parlo di resa, solo di consapevolezza di quanto è gravoso il compito che ognuno ha. Parlo di questo. Perchè se non si è consapevoli di questo si è destinati a fallire, perchè alle salite impervie non ci si prepara solo a parole, e per fare i fatti si deve essere disposti a soffrire. Molto. Perchè i bambini sono meravigliosi, ma il mondo nel quale sono costretti a vivere, spesso è un inferno. E l’inferno lo fanno gli adulti, lo facciamo noi. Siamo anche questo. E’ solo necessario tenerlo presente, senza per questo esserne demotivati, certo. Tutto qui.

      • germogliare ha detto:

        Capisco bene. La consapevolezza richiede coraggio e gli adulti, spesso, preferiscono parlare di questi concetti ma poi hanno altro di cui occuparsi per mettere in pratica il loro iniziale bla bla bla. Confidiamo nell’intelligenza di pochi, di quelli che non amano apparire ma preferiscono agire e che ricordano il loro essere stati bambini, sapendo ancora giocare.

  14. Egle1967 ha detto:

    Serve coraggio e volonta’ di guardare il cuore e di mostrarlo e non solo , bisogna sapere che usarlo puo’ sembrare inizialmente difficile, ma quando lo senti diventare te..tutto il resto vien da se….avere gli occhi di un bambino e i pensieri di un uomo….ciao bella donna!

    • germogliare ha detto:

      Giustissimo Egle, “avere gli occhi di un bambino e i pensieri di un uomo”, va insieme al concetto che sentirsi parte dell’universo vuol dire fare per questa terra, e non stare a guardare ciò che accade, regalando faccende idiote (magari molte volte pagate anche) e pericolose. L’unico problema nella realizzazione di un benessere generale e sano, verso i bambini, l’uomo e il mondo in genere, è che chi fa, è impegnato ad abbassarsi ad altezza di bambino per ascoltarlo, o si accovaccia a terra e affonda le mani in essa per capire di cosa necessità, o deve sforzarsi di acuire l’udito per sentire il respiro della natura. E non ha tempo, quindi, per propagandare l’impegno che mette. Certe azioni viaggiano in silenzio come un gioco a staffetta. Cara sei, tu!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...