Non abbiamo mai parlato molto, noi due

 

Olivier Christinat

Olivier Christinat

Un giorno qualsiasi, in un’ora qualsiasi, quando una calda carezza bastava a regalarci un sorriso, e andava bene così.
“Volevo solo salutarti. Mi manchi!”.
Sorrido. “Ti manco io?! ma dai! conosci tanta gente. Girano sempre tante donne intorno a te. Vivi in un posto dove il movimento è più ampio rispetto al mio. E poi i tuoi viaggi… ma dai!”.
“Hai ragione, ma mi manchi tu. Quando ci vediamo?… pensami! ti desidero” .
“Voglio di più adesso, voglio delle certezze, una spalla su cui poter appoggiare la testa quando sono stanca o triste. Voglio l’amore, quello che fa stare bene. Voglio un uomo di cui potermi fidare… e tu, no, non potrai mai essere questo”.
“Lo so e so che lo troverai, quando meno te lo aspetti, non cercarlo, arriverà, ma fino ad allora io voglio essere con te. Ci sono io” rido e ride anche lui.
“Sei unico… ma questo lo sai…”.
“Sì, un po’ lo so, ma tu lo sei di più. E’ anche per questa tua unicità che sei sempre nei miei pensieri… e nei miei desideri”.
“Mi manchi”.
Tornerai sempre nei miei pensieri, quando sarò davanti a un grande quadro materico, o quando sarò triste e avrò bisogno di semplici coccoleridenti. Ci vedremo ancora, le nostre strade si incroceranno di nuovo tra le vie che ci accomunano, magari sotto casa, e mi riserverai un sorriso.
Ed era pace, in quel momento.

Sabrina Lesert

Sabrina Lesert

 

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte, cuore, emozioni, fotografia, riflessione, sorriso e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

42 risposte a Non abbiamo mai parlato molto, noi due

  1. Gapemotivo ha detto:

    bello e scorrevole questo scritto, letto con piacere

    ciao

  2. Insenseofyou ha detto:

    Ed era vita, insieme.

  3. bakanek0 ha detto:

    Attimi perfetti, che sono solo…attimi, e non possono diventare quotidianità e abitudine.

  4. Egle1967 ha detto:

    Sai , ho bisogno di solidita’ , che si forma nel quotidiano, pezzo dopo pezzo mangiando anche biscotti secchi..e gioendo insieme quando ti capita di poterti regalare una sacher….
    E poi di solito si lascia andare solo cio’ che ti fa male…e si prende il meglio da cio’ che si ha…io cerco di farlo sempre e vivo spezzata…ogni tanto riesco a ricompormi,pero”…
    Baci

    • germogliare ha detto:

      Con gli anni si dovrebbe tendere ad amarsi un po’ di più, cercando di scegliere per sé cose che sanno di serenità e gioia… è già così complicato tutto il resto.
      A pezzi? eh, chissenefrega?! …vuoi mettere il ricomporsi ogni volta quanta beatitudine regala?
      Baci, cara.

  5. Pannonica ha detto:

    come conosco questa condizione, come conosco questa condizione, come conosco questa condizione, come conosco questa condizione, come conosco questa condizione…
    ok. lo ammetto. conosco questa condizione. 😉

  6. stileminimo ha detto:

    Se non fosse così, non sarebbe lo stesso… e forse non sarebbe nemmeno tanto bello. O forse sì…

  7. massimobotturi ha detto:

    passiamo una vita, a ricercare, e a ricreare
    quei momenti

  8. gelsobianco ha detto:

    “Voglio di più adesso, voglio delle certezze, una spalla su cui poter appoggiare la testa quando sono stanca o triste. Voglio l’amore, quello che fa stare bene. Voglio un uomo di cui potermi fidare… e tu, no, non potrai mai essere questo”.
    Lei voleva tutto questo, ma… “Sei unico… ma questo lo sai…”
    E con lui viveva intensamente!

    Certi rapporti sono unici davvero e possono durare, nel cuore, tutta una vita!
    Nel cuore…

    Bello scritto illustrato in modo magistrale.
    Grazie, cara.
    gb

    • germogliare ha detto:

      Certi rapporti possono “solo” perdurare nel cuore, per permettere ai ricordi di strapparci un sorriso. Certi rapporti non sono fatti per reggere la quotidianità.
      Sorrisi, baci e abbracci

      • gelsobianco ha detto:

        No. Non reggono il quotidiano. Assolutamente no.
        Possono perdurare a distanza… nel cuore dei due “innamorati”…
        Posso essere “amori” senza fine…
        Lo so bene, mia cara!
        Sorrisi, tanti miei sorrisi per te
        gb

      • germogliare ha detto:

        Più che di innamoramento, penso che, relazioni del genere siano da identificare nella sfera di “passione travolgente”, e per non farsi travolgere del tutto, ma conservare la passione, si debba “equilibrare” il “fuori onda”…
        Anche tu?! non dubitavo, e qui più che sorridere, rido!

      • gelsobianco ha detto:

        Se hai passione travolgente devi essere anche, ancora, innamorato…
        Sì. Bisogna trovare l’equilibrio giusto per far continuare questa “passione” e vivere il quotidiano che ti si presenta! Io ho una ricetta particolare… Sorrido anche io, cara amica!
        gb

      • germogliare ha detto:

        Ricetta particolare? accidenti!!! ora, qui, adesso serve rivelare la formula (ti prego :)…sono un caso disperato 😦 )
        sorrisi e baciii

      • gelsobianco ha detto:

        La ricetta consiste nel vivere la passione sempre meno “fisicamente”…
        Il passare dell’età, per esempio, distrugge questo tipo di passioni.
        ***Deve rimanere nei due soggetti il ricordo dei memorabili tempi passati!***
        Spero di essere stata chiara!
        Un abbraccio
        gb

      • germogliare ha detto:

        yes!…ma…ogni tanto…solo ogni tanto.
        un abbraccio

  9. parolesenzasuono ha detto:

    ci vuole molto coraggio a non lasciarsi illudere da un sogno e guardare in faccia la realtà

    • germogliare ha detto:

      hai centrato il punto. ci vuole coraggio a dare il giusto peso a un sogno, riconoscere che potremmo farlo diventare un incubo. ci vuole coraggio a salvaguardarlo un sogno..

    • gelsobianco ha detto:

      I sogni possono coesistere con la realtà.
      Basta dare il giusto peso a queste due “dimensioni”.
      …e per dare il giusto peso, occorre molto coraggio!
      gb

  10. Elena ha detto:

    Che bello questo pezzo!

  11. penna bianca ha detto:

    Certi incontri portano in sé il seme dell’instabilità ma non per questo sono privi di profondità e di intesa. Anzi.Quasi ci sorprendono per la loro naturalezza malgrado tempo, spazio e abitudini non condivise.

  12. lillopercaso ha detto:

    Sono io? S’, ero io, lo son stata. Per un periodo lungo, anni e anni di lettere e viaggi. Ma alla PRIMA crepa, sono sparita, con dolore, non ho saputo trasformare il sogno. Qualche volta, ancora faccio il gioco dei ‘se’, ora posso permettermelo.

    Mi sembra che siamo in tanti ad avere, o aver avuto questa, maledetta fortuna. ‘Come un diamante in mezzo al cuore’, e…un diamante è per sempre 😀

    • germogliare ha detto:

      Mi regali un sorriso. Bella compagnia “Quelli del diamante in mezzo al cuore” 😉
      Dici bene, è una maledetta fortuna la conoscenza di questa passione. Che, se “usata” come misura per il resto che avviene, potrebbe permetterci di vivere il nuovo evento con fortuna e senza maledetta.

  13. ludmillarte ha detto:

    piango,ma non ti preoccupare mi fa bene (evidentemente le lacrime non sono mai abbastanza) e poi sono anche commossa per la similitudine. grazie col sorriso e le lacrime gocciolanti

    • germogliare ha detto:

      fa bene, anzi, fa benissimo in questi casi. sorrido! la similitudine è nelle persone e di conseguenza esse si trovano a essere coinvolte in “faccende” simili…ora rido!!! e poi, certi omini son fatti con lo stampo, o no? baci baci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...