Se desideri più amore lo troverai solo da me

nudità1991_adinapugliese -Dal diario di Mary Haskell

8 luglio 1914

(…). Se desideri più amore, lo troverai solo ad me.

Khalil

 

20 dicembre 1914

(…). E quando ci siamo seduti nuovamente per discorrere dinanzi a una tazza di caffè, gli ho domandato: “Ti sono piaciti i dieci reggicalze che mi hai consigliato di comprare la scorsa estate?”.

“Non li ho visti mai!” 

Gli ho mostrato la gamba sollevando la gonna fino alle mutande e scoprendo il reggicalze e lui ha esclamato stupefatto: ”Non avevo mai visto la tua gamba scoperta!” .

“Ti sembra che il mio reggicalze non sia in grado di tener bene le calze?”

“No, no.” 

“Sai che sono robusta! Vuoi guardarmi per costatare se ti ho detto la verità?”

“Se questa stanza non fosse fredda, te l’avrei chiesto.”

Allora ho acceso la stufa e, quando il locale si è riscaldato, mi sono spogliata dinanzi a lui. Egli sbigottito nel vedermi nuda, mi ha detto: “Sei formosa dal sedere fino alle cosce, lo sei di meno dalle spalle fino alla pancia. La tua costituzione è forte e il tuo corpo è armonioso. Sei la perfezione in persona.”

Ho notato che si è eccitato nel vedermi nuda. Mentre pensavo a lui, egli ha interrotto i miei pensieri dicendomi: “Le donne come te eccitano gli uomini, che temono di guardarle perché non riescono più a domare i loro desideri carnali.”

Allora ho indossato in fretta i miei abiti perché non volevamo avere problemi sessuali. Khalil mi ha abbracciata e mi ha baciata sul petto caldamente. E sono rimasta per tutta la notte a pensare al suo bacio e non ho potuto cancellarlo dalla mente per altre tre notti. Ho visto Khalil molto eccitato sessualmente e ho temuto che rimanesse addolorato, ma per fortuna abbiamo attraversato in pace questa inaspettata prova. E ognuno di noi è rimasto stupefatto dell’altro. (…).

Khalil Gibran. Come fiori nella polvere

 

Stephane Grappelli – It Had To Be You

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, cuore, donne, fotografia, germogliare, luce, musica, riflessioni, sorriso, uomini e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

31 risposte a Se desideri più amore lo troverai solo da me

  1. biobioncino ha detto:

    un bel raconto!!. buona giornata ..per una serena giornata kiss

  2. AlexG ha detto:

    si dice che a livello globale, nei paesi occidentali, no-sex sia in significativo aumento.
    io continuo a rimanere emozionato dalla cultura/spiritualità Tantrica, non so se conosci la vicenda delle meravigliose sculture erotiche di Khajurao, civlltà indo-ariana del dodicesimo secolo, abbandonate per secoli nella foresta dalla censura della dimenticanza finchè un inglese, un secolo fa, non le riportò alla luce del mondo.
    Erotismo, sessualità e liberazione spirituale sono veicolo unico e inscindibile, sostenevano allora, laggiù. In effetti, nulla preoccupa più l’Uomo di una rivoluzione.

    • germogliare ha detto:

      “Spero, dopo questo giorno, che mi avvicinerò di più a lui, sempre di più nonostante abbia provato tutte le strade per raggiungerlo. E ogni eccitazione sessuale che cresce in noi ci fa avvicinare uno all’altro.
      Evitare di fare sesso ci fa avvicinare tute e due di più.
      E se anche avessi novant’anni e lui ne avesse ottanta, non potrei bloccare l’impulso di toccare il suo corpo. Devo vivere di più per sentire il suo corpo vicino al mio.”
      Mary Haskell. 20 dicembre 1914

  3. luna ha detto:

    Bello…io adoro Gibran e il suo modo di comunicare…
    E’ un modo veramente unico e profondo….
    Se ti fa piacere ti aspetto da me nel mio ultimo post!
    Baci
    Luna

  4. Elena ha detto:

    Bello! Un abbraccio!

  5. egle spano' ha detto:

    E’ la vigilanza della profondità dell’anima che libera un amore così intenso…

    • germogliare ha detto:

      “Cantate e danzate insieme e siate allegri, ma ognuno di voi sia solo,
      Come sole sono le corde del liuto, benché vibrino di una stessa musica.
      Donatevi il cuore, ma l’uno non sia di rifugio all’altro,
      Poiché solo la mano della vita può contenere i vostri cuori.
      Siate uniti, ma non troppo vicini;
      Poiché le colonne del tempio si ergono distanti,
      E la quercia e il cipresso non crescono l’una all’ombra dell’altro. ”
      K. G.

  6. bakanek0 ha detto:

    “Se desideri più amore lo troverai solo da me”. E la fotografia che hai scelto amplifica, sottolinea, fa vivere le parole grazie alle sue linee femminili e sensuali. Le trasforma in carne.
    Sei tanto brava, sempre più riconosco e ammiro il tuo essere artista, che va a pari passo con la tua sensibilità di donna. Conoscerti è un privilegio.

    • germogliare ha detto:

      “New York, 14 dicembre 1926
      Mia amata Mary,
      ti saluto, o incantevole, con rose e gelsomini. La tua lettera ha ridato gioia al mio cuore: mi fa piacere sentire tue notizie e sapere come stai.
      Ora mi trovo a Boston, lavoro poco e soffro dal dentista.
      La mia bocca è infiammata a causa di un avvelenamento, però sono coraggioso, paziento, paziento e non odio il mio oppressore che mi fa soffrire.”
      K.
      😉 precisa!!!

  7. ludmillarte ha detto:

    a volte l’importante è avere la certezza di piacere e di essere desiderati. ho sentito parlare, per bocca di uomini, di alcune relazioni platoniche descritte come le più belle, ricordate con infinita dolcezza

    • germogliare ha detto:

      “Boston , 29 dicembre 1914
      … (K.)il sentimento che esiste fra noi, l’amore disinteressato, vivrà a lungo. Esso è nato senza che ce ne rendessimo conto e finirà quando si esaurirà il suo percorso nei nostri cuori…
      (M.)”Perché?” (K.)”Perché non possediamo la libertà di farlo”… (M.)E ho sentito di avere le rughe e di essere invecchiata.” M. H.

      Avrei voluto riportarti l’intera lettera, ma è troppo lunga. Leggila se ti riesce.

  8. Sara ha detto:

    eh no! grave dimenticanza! le scarpe con i tacchi…non necessariamente a 12. Anche a 8 vanno bene! 😉
    Buona serata! 🙂

  9. massimobotturi ha detto:

    la sensualità che sa evocare Gibran è pari alla sua spiritualità

    • germogliare ha detto:

      “Tu attizzi il fuoco dell’amore nel mio petto e i miei occhi ti vedono come mistica in un eremo, su una montagna, e non c’è cosa che amo più di una mistica che dimora in un luogo irradiato da una bellezza celata.” K.

  10. ventisqueras ha detto:

    quando una fiamma è alta non si spenge alimentandola, l’acqua della mente la sovrasta
    hai scelto uno splendido scritto
    felice giorno

  11. Pannonica ha detto:

    un delicato tumulto dell’anima e della carne.

    • germogliare ha detto:

      Boston, 11 novembre 1914
      “… quando il desiderio di vederti mi spinge a venire da et, cominci a volare nella mia mente come un’ape nell’alveare finché la mia mente si riempie tutta di ronzio.
      Mi sento allora come un fiume che scorre rapidamente per incontrare il mare….
      Bacio il tuo cuore, il nido della vita: mi basta toccarlo per sentirmi benedetta.”
      M.

  12. gelsobianco ha detto:

    La sensualità della spiritualità!
    La spiritualità della sensualità!
    Bellissimo testo!
    Quell’immagine, da te scelta, rende tutto ancora più vivo, più umano.

    Sei un’Artista vera, cara A.
    Ti abbraccio con affetto
    A

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...