Lo sguardo dentro

Perché ci sono giorni in cui è bene ricordarsi da dove si è partiti per educarsi al guardare oltre.
A Egle

germogliare

Tante volte si pensa di sapere tutto  di ciò che ci si pone davanti solo perché è sotto il nostro sguardo. Lì difronte l’oggetto, la situazione, e noi pronti  all’esposizione, anche involontaria dell’opinione.  E poi, invece, tante le volte in cui per inerzia o distrazione ci neghiamo anche quello, perché con una visione fuggevole vediamo l’involucro, ma non il contenuto, la sostanza materica all’interno, le molecole infinitesimali che rendono quel contenuto diverso da altri. La pellicola potrebbe essere la stessa, per tanti, magari è stata prodotta in serie e perciò non permette l’emersione delle differenze, esternamente il prodotto è “        ”. L’involucro può ingannare sulla qualità del contenuto. E. Può fuorviare sul giudizio. Dovremmo portare  in noi l’immagine di ciò verso cui avevamo posato lo sguardo, chiudere le palpebre e guardare dentro  i nostri occhi, dopo riaprirli e considerare la nuova  visione delle cose. E potremmo trasformare il…

View original post 17 altre parole

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

8 risposte a Lo sguardo dentro

  1. Elena ha detto:

    Talvolta andare oltre …è troppo faticoso!

  2. Egle1967 ha detto:

    La vita insegna a conoscersi e troppe volte quell’andare oltre ,nella mia vita e’andato a beneficio dell’apparenza. Di un’idea che sceglieva di distinguere e isolare le meraviglie dall’istinto non compreso di rifiuto verso altre…l’unica fatica che vale la pena di affrontare e’ quella di comprendere ogni cosa e sapere nel proprio cuore cio’ che e’ importante e cio’ che lo puo’ essere meno…lo sguardo su di noi, dentro, quello che ti fa scegliere di vedere ogni cosa e ti insegna a leggere i comportamenti degli altri , i gesti e vedere oltre l’involucro…
    Troppe volte nella vita sono andata oltre con la speranza di veder cambiate cose chenon mi piacevano, prendendo e godendo a piene mani , invece di cio’ che mi piaceva…e’ una scommessa? Si,lo e’ sempre ma la si fa sul futuro, sulla possibilita’ che le vite e i fatti e i comportamenti possano anche cambiare e far prendere strade diverse,,,ma la strada che si imbocca insieme all’inizio, non deve avere buche,altrimenti diventa una scommessa stupida.
    Grazie cara, davvero col cuore…anche questa e’ sorellanza!
    Ed saprò ritrovare da dove son partita.

    • germogliare ha detto:

      Pochi giorni prima del mio arrivo a New York, JR aveva realizzato un’azione del suo progetto a Time Square. A malincuore me l’ero persa. Per poco. Dopo. In un giorno di pioggia torrenziale,girovagando, ero in subbuglio, mi sono girata ad osservare qualcosa dentro un vicolo, un parcheggio, non so perché, nulla aveva attirato la mia attenzione, invece, trovo tanti sguardi che accoglievano la mia venuta lì. Accidenti come ho riso. E tra chiacchiere variopinte, in compagnia ci siamo dimenticati della pioggia, e ho scoperto altri lati dell’umano. Non dovremmo mai smettere di cercare e né mai dimenticarci di noi, dei nostri ideali e conquiste, la vita sa sorprenderci.Predisponiamoci.
      Baci

  3. melodiestonate ha detto:

    serve anche andare oltre…….

  4. il barman del club ha detto:

    bisogna sempre andare oltre stando solo attenti di non raggiungere il punto di non ritorno. Bisogna sempre superare gli ostacoli costruiti con la pigrizia, andare oltre le proprie mediocrità e anche le proprie bellezze. Troppo spesso viaggiamo solo in superficie: sotto c’è sempre un oceano da scoprire; sopra un intero cielo che non è mai finito…

    • germogliare ha detto:

      e quanta pigrizia ci governa! senza contare le paure, di scoprire verità che possono cambiare gli eventi, perché non è popolare stravolgere l’evidenza. Eppure, basterebbe un piccolo esercizio quotidiano di osservazione ai raggi x, per assimilare l’azione ad un uso comune, e poi, altro che scoperta di un nuovo mondo…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...