Siate seri, siate passionali, svegliatevi!*

paris2016_adinapugliese (45)

“La coscienza è molto più della scheggia, è il pugnale nella carne.” Emil Cioran

Ottobre 2015, Milano, dentro una stanza d’ospedale (Istituto Neurologico Carlo Besta), sprofondata in un letto, mentre mi sveglio dall’anestesia, ritrovo due streghette a farmi sorridere (canzonavano, però, avevano imposto i propri muscoli del volto, ma dagli occhi leggevo il dolore e la preoccupazione). Dicono: “Facciamo un viaggio, appena starai meglio, a breve, in un luogo magico, dove nessuna di noi è mai stata.” L’entusiasmo! La realtà. Eravamo tre disperate, come tante donne che si caricano tutto il peso del mondo sulle proprie spalle, con pochi spiccioli ma che riescono sempre a salvare capre e cavoli. Saltellano tra impicci e imprevisti, le incontri per strada e non penseresti mai com’è complicata tenere quella maschera. Ma l’animo no, so’ generose, amano la loro causa, perché credono nei legami eterni.

“Un giudizio, disse Nicky, è un grido di impotenza. Quando non si può far niente per cambiare una situazione, cosa resta se non giudicarla?” Susan Sontag

Marzo 2016, Lanciano, Chieti, dentro il reparto oncologico (Ospedale Floraspe Renzetti), al mio arrivo, trovo i medici e gli infermieri che mi salutano con una certa allegria, era un po’ di più della normale serenità che sanno donare. Bah! Mi dico. Non so! Poi, seduta su una poltrona, mentre faccio la mia solita flebo per le ossa, mi si avvicinano e si congratulano con me, perché quel giorno finivo il ciclo di due anni di terapia. Io, un po’ incredula, chiedo la certezza, perché pensavo fosse la penultima (e questo già bastava per sentirmi più leggera). Dico: ” L’ultima, oggi, proprio oggi.” Rispondono: “Sì! Perché vorresti continuare? Hai paura di sentire la nostra mancanza? Ma non preoccuparti, resta che verrai una volta ogni 21 giorni.” Con un sorriso simpatico e sarcastico. “Devi festeggiare!” Esco, avviso le streghette e dopo due ore ho i biglietti per Parigi.

“Ciò che non abbiamo osato, abbiamo certamente perduto.” Oscar Wilde

Maggio (fine maggio) 2016, Parigi. Sedute selle poltrone dell’aereo, sembravamo tre ragazzine in gita scolastica, così è continuato e abbiamo: molte volte, riso; a volte, assorte nei nostri intimi pensieri; qualche volta messo il broncio; fatto nostra la città contro ogni intemperia, nulla ci ha fermato. E. Sapevo di potermi appoggiare a loro anche con un semplice sguardo. Così il nostro soggiorno parigino è stato un correre come a cercare l’Arca di Noè. Ogni tanto spuntavamo in superficie, come talpe, solo per buttare un occhio e farci un selfie, da tenere come diario personale o condividere con chi fino ad oggi non mi ha mai fatto sentire sola. Ho chiesto loro di regalarmi un giorno, per portare un fiore, un biglietto o un semplice saluto a persone a me care. Strana richiesta la mia, e le ringrazio ancora, perché andare per cimiteri e non per musei è stato un atto di grande amore.

*Susan Sontag

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, arte, cancro, diario, donne, emozioni, fotografia, libri, luce, pensieri, riflessioni, sorriso, storia, umanità, Uncategorized, vita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

20 risposte a Siate seri, siate passionali, svegliatevi!*

  1. Elena ha detto:

    Qui aggiungo: belle le foto!

  2. tramedipensieri ha detto:

    Bello tutto: la gioia, vera gioia per la notizia e per la grande amicizia!
    un abbraccio
    .marta

  3. lois ha detto:

    La serenità, l’interazione con chi ci ama davvero e i luoghi belli e memorabili…Brava Adina! La vera vita è questa, nel bene e nel male con tutte le sue belle sorprese!

    • germogliare ha detto:

      Bravo Lois, che mi hai saputo dare dei buoni consigli, che in parte ho ascoltato e in parte no, ma sai com’è, quando il cuore ti spinge… E poi, bella la pioggia parigina, ma no il diluvio, accidenti! Comunque ci tornerò, portandomi con me il sole.

  4. egle spano ha detto:

    eh, la sorellanza! Fa miracoli! …un bacio cara

  5. Annamaria Sessa ha detto:

    Baci baci baci…….

  6. lapodelapis ha detto:

    ecco, così si fa (belle foto).

  7. Nicola Losito ha detto:

    Un viaggio così aiuta più di tante terapie. Insieme alle streghette poi è un vero toccasana.
    Arrivederci a settembre.
    Nicola

  8. gialloesse ha detto:

    E io ti abbraccio forte forte forte.

  9. Pingback: SABATOBLOGGER 34. – I blog che seguo | intempestivoviandante's Blog

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...