Siamo nelle mani di burattinai. Voglio le forbici

Tina Modotti, Hands of the puppeteer, Mexico 1926

“Metto troppa arte nella mia vita e di conseguenza non mi rimane molto da dare all’arte.” Tina Modotti

Ph. Flor Garduno, Hoja Elegante 1998

 

 

 

 

 

 

Ci sono donne che per il loro peso intellettivo risultano gravose a sé e alla società.

 

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amore, attualità, cancro, cuore, diario, donne, emozioni, foglie, fotografia, germogliare, metafora, pensieri, photography, riflessioni, storia, stupidità, umanità, Uncategorized, vita e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Siamo nelle mani di burattinai. Voglio le forbici

  1. rodixidor ha detto:

    Non condivido l’ultima considerazione. L’intelletto dovrebbe sempre rappresentare una forza anti-gravitazionale, sempre ali per librarsi, mai un peso.
    Ti abbraccio sorridendo 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...