La mattina dopo, svegliandomi, niente lacrime niente pianti

Ernesto_Manera_04 (1)Ho finito per non credere più a ciò che legava la mia anima al mio corpo. Il colore si andava sciogliendo e i pensieri dissolvendo. “Resta!”,  mi dicevo, “Potremmo provare ancora a sperare, se uniti”. Ma. Il muro che continuava a chiudersi, tra me e quella realtà, diventava invalicabile se vista frontalmente.

 

 

 

 

 

 

 

Ernesto_Manera_08“Andiamo! Non vorrai scoraggiarti?”, mi disse.  “Andiamo, abbracciami!”, pensai. E fece di più, a sua scelta, senza aspettare risposta, mi regalò parole, parole pubbliche che tanti non poterono più fare a meno di udire.

 

 

 

 

 

Che siano le mie paure dei lupi e della notte, a impedirmi di riempire quel piatto vuoto da tempo? Il vento piegava le cime degli alberi, trascinandosi dietro, strappi di luce e macchiando di ricordi il mio vestito.

Ernesto_Manera_09

Ho lasciato scorrere l’acqua, ho unito le mani a conca, sotto di essa, e ho bevuto, dissetandomi  dalla mia stessa carne.

Ernesto_Manera_10Artist – Ernesto Manera – Kipling Gallery

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amicizia, amore, arte, diario, pensieri, riflessioni, uomini, vita e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

43 risposte a La mattina dopo, svegliandomi, niente lacrime niente pianti

  1. massimobotturi ha detto:

    un po’ di quell’acqua è caduta qui

  2. il barman del club ha detto:

    per fortuna che le dimensioni sono più di una (in fisica quantistica sono arrivati fino a 11 e oltre) e la realtà non si vede solo frontalmente… Si, a volte ci dissetiamo della nostra stessa carne, ma c’è sempre qualcos’altro che ci nutre: noi stessi che ci riconosciamo.

    • germogliare ha detto:

      esercitarsi al proprio riconoscimento, ecco, aiuta, aiuta a proporsi nello stendere il braccio, aprire la mano e farsi afferrare per trovare nuove visioni, e magari nutrimento, quando non siamo più autosufficienti.

  3. bakanek0 ha detto:

    Sai, ho seguito le immagini al ritmo delle parole abbinate ai colori, e mi sono parse parte stessa dei quadri (bellissimi e inquieti) che hai scelto di condividere con noi. Un bacio, creatura di talento 🙂

    • germogliare ha detto:

      Ci credi se ti dico che pensavo a millecosepossibili da postare ma non a ciò che n’è venuto fuori? Poi, come tante volte mi accade, l’immagine ha chiesto parola e la parola l’immagine, e… Cara, dolcissima fanciulla, un bacio.

  4. penna bianca ha detto:

    Le tue parole si uniscono perfettamente con questi quadri. Brava!

  5. massimolegnani ha detto:

    Queste sono le cose che di te preferisco, il tuo tratto distintivo, le immagini e le parole fuse insieme, come appunto l’anima e il corpo. Diventano danza. Che brava!
    ml

    • germogliare ha detto:

      E queste sono le volte in cui io divento rossa. Perché queste sono le cose che mi vengono istintivamente, (mi ripeto, ma) non saprei dirti chi viene prima, chi chiama chi. Accade! Come accade di guardare un’opera e leggerci il proprio pensiero. Stammibene

  6. biobioncino ha detto:

    ciao tutto bene vero? .. un bacione grande :lol:)

  7. Michele ha detto:

    davvero dissetante quest’acqua, e sei pure stata nominata!
    dovrai uscire dalla casa, o entrare, o far quel che ti pare!
    http://michelecogni.wordpress.com/2013/05/07/v-i-b-a/

  8. guido mura ha detto:

    Difficile dire altro, se non che la fusione è perfetta e coinvolgente

  9. iraida2 ha detto:

    Spesso siamo l’unica risorsa di noi stessi.
    E..meno male!!
    Un caro saluto e un 🙂

  10. falconieredelbosco ha detto:

    Ciao Adina, sono contento che sei passata di là, come avrai notato sono parecchio assente dal blog e ho trascurato un po’ gli amici, per vari motivi, il principale il lavori di ristrutturazione in casa che mi hanno portato via la postazione dove scrivevo in tranquillità. Secondo a causa dei ” i movimenti” in casa rimango in rete per contatti brevi che non richiedono troppa concentrazione. Però ho partecipato a qualche concorso e alcuni miei racconti sono e saranno pubblicati con quelli di altri amici che ho conosciuto. I tuoi post sono sempre interessanti e ricchi di senzazioni visive. Tornerò anche se terminati i lavori per l’appartamento del mio primo figlio che è venuto ad abitare in una parte della nostra casa , tra breve inizieranno i lavori per l’appartamento del secondo figlio e quindi … un abbraccio. falconier

    • germogliare ha detto:

      Falconier del bosco, mi tengo aggiornata che credi. Ti seguo! Pensavo avessi preso una pausa di riflessione per scrivere racconti tra le montagne, e invece… qui urge una vacanza, riferisci a tua moglie. Buonecose a tutti voi. Saluti e baci

  11. parolesenzasuono ha detto:

    le parole danno vita ai quadri e viceversa—

    – medesimezza –

  12. gelsobianco ha detto:

    Non importa sapere se, prima, vi siano le parole e, poi, le immagini o viceversa.
    Ciò che conta è questo tuo saperle fondere.
    Perfettamente. Magicamente.
    Sono musica e passi di danza! Un incanto!

    Ho raccolto ciò che gocciolava dall’acqua che tu stavi bevendo dalle tue mani, chiuse a conca.
    Possiamo contare solo su noi stessi, cara A, dopo che ci siamo conosciuti visceralmente, e… su qualcuno che ci ci accosta con empatia!

    Ti abbraccio
    gb

    Grande Ernesto Manera.
    Need-Want-Desire… quanto affiora anche in me!

  13. germogliare ha detto:

    Non so spiegarmi che accade. Anche i vostri commenti, che spesso mi stupiscono per la dolcezza nelle attenzioni… Io creo seguendo un disegno preciso, però utilizzando metafore e giochi con le immagini o con le parole. Questa traccia arriva all’esterno, a toccare determinate sensibilità…e io resto a bocca aperta, meravigliandomi ogni volta dell’essere stata scoperta.
    Ti abbraccio

    • gelsobianco ha detto:

      Sei stata “scoperta” nello “scoprirsi” di chi ti legge e ti commenta.
      C’è una con-divisione forte in questo tuo essere scoperta ed in questo scoprirsi del lettore!

      Ed il restare meravigliati è qualcosa di grande che, mai, dovrebbe cessare.
      Fino a quando ci si meraviglia, si vive veramente, totalmente, profondamente.
      La meraviglia è dell’Arte!
      La vita è Arte!

      Ti abbraccio ancora, cara A
      Un sorriso
      A

  14. wolfghost ha detto:

    Bravissima! Ordinando opportunamente i dipinti hai saputo creare una “colonna sonora” perfetta per abbinamento; il senso delle parole poi cattura l’attenzione, anche se non si può sapere se ciò che si è colto in esse è ciò che te intendevi indicare, ma anche lasciare aperta l’interpretazione, in questi casi è un punto a favore, poiché ciò che conta è che ognuno vi legga ciò che è meglio per lui 😉

    http://www.wolfghost.com

  15. doraforino ha detto:

    Credo che il tratto dei pittore segue sempre una logica, e nell’ultima pennellata ha creato la sua opera.
    Bravo l’artista Ernesto Manera.
    Ciao!
    Dora

    • germogliare ha detto:

      Dora, non non sappiamo cosa l’artista avesse in mente, ma l’opera, così come si presenta ci regala delle emozioni e questo è ciò che conta, la comunicabilità riuscita, il filo che nella lettura ci lega a lui.
      Ciao e benvenuta!

  16. carla ha detto:

    molto bello questo ambiente che sa di famiglia, complimenti!

  17. aitanblog ha detto:

    Qui sempre intense suggestioni che si autoalimentano tra parole e immagini.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...