A mio padre, bastardo!

Nata da quello sperma fecondato nella vagina di mia madre. Padre! Chiamarlo padre non potrei, chiamarlo padre è un’offesa per tutti i padri. Perché un padre è colui che ti sostiene, che si occupa di te, che ti lega a sé come un piccolo albero a un palo per poterlo far crescere dritto. Lui, che sullo stato anagrafico è mio padre, lui no. Mi ha sempre, ripetutamente, sin da piccola: derisa, insultata, maledetta e definita un’incapace. Perché? Non lo so. Ero troppo piccola per potermi dare delle riposte. E. Crescere con questo enorme fardello di perché non è stato facile. Non è facile vivere. Lui, mio padre? Non mi ha mai accettata. È stato un dolore atroce! A volte insostenibile. Ma tant’è che vale la pena vivere, e io ne ho sempre più una gra voglia, che mi bastano le grandi e piccole soddisfazioni dei miei giganti e di coloro che non mi abbandonano mai. L’amore vero è sempre incondizionato. Lo dicevano i nonni. I tuoi genitori. Legati a me. Che tua madre non ha voluto più figli perché tu eri cattivo.

Padre, Tiè! Ma… Vaffanculo!!!

Il mio cancro sei solo tu. Mi sono piegata ma mai spezzata. Sono una guerriera, io, le battaglie, anche le più gravi, ad oggi, le ho sempre vinte. Io, e tu? Tu sei solo… solo un bastardo solo!!!

Con serenità, tua figlia Adina

Ovunque Proteggi -Vinicio Caposella*

*dedicata a nonna Adina e nonno Ernesto

Annunci

Informazioni su germogliare

Io mi ricordo di ieri. Vigorosamente penserò a domani, alla gioia condotta da un giorno nuovo. Io mi nascondo dietro al bianco e nero. Minuziosamente raccoglierò le sfumature dei colori, per farne scorta. L’anamnesi mi appaga e mi strazia.
Questa voce è stata pubblicata in amore, arte, attualità, cancro, cuore, diario, donne, emozioni, farfalle, felicità, figli, giganti,, filosofia, foglie, fotografia, germogliare, luce, luna, mare, metafora, music, musica, pensieri, pensiero positivo, photography, riflessione, riflessioni, sorriso, storia, stupidità, terra, terremoto, umanità, uomini, vita e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

15 risposte a A mio padre, bastardo!

  1. Annamaria Sessa ha detto:

    Quanto dolore!!! ti abbraccio!

  2. LuceOmbrA ha detto:

    Ci sono persone che mettono al modo figli, ma che non saranno mai padri o madri e fanno danni molto profondi. Lo so sulla mia pelle. Personalmente coloro che mi hanno messa al mondo mi hanno insegnato molto bene che tipo di persona non avrei mai voluto essere. Ribaltando la prospettiva in positivo credo che questo qualche buon frutto lo abbia dato lo stesso, lo vede così bene in te. Noi non siamo quello che vogliono farci credere di essere, siamo quello che scegliamo di essere. Ti abbraccio forte Adina cara.

    • germogliare ha detto:

      Ecco, mi chiarisci un altro motivo per cui c’è sintonia tra noi. Anch’io, sin da piccola ho cercato, convulsamente, un riferimento verso coloro che erano meglio di parte della mia famiglia d’origine. “.mi hanno insegnato molto bene che tipo di persona non avrei mai voluto essere”, lo ripeto da sempre! E, per questo ho faticato tanto per fare della MIA famiglia, composta da legami di sangue e legami che si costruiscono nel tempo, per dare ai mie giganti una SANA madre e famiglia nuova. MI stringo forte forte al tuo abbraccio, carissima amica.

  3. rodixidor ha detto:

    Direi “con severità”. Tu trovo bene in foto 🙂

  4. Elena ha detto:

    Si sente il dolore, anche la rabbia, ma anche la forza che ti caratterizza. Sei una grande! Degna mamma dei giganti! Un abbraccio grandissimo

    • germogliare ha detto:

      Elena, è proprio così!…a questo punto della mia vita, in questi giorni in cui la vita mi ha donato anche delle grandi soddisfazioni, il gigante grande si è laureato e il gigante piccolo si è diplomato. Beh…mi sono regalato questo sfogo. I miei medici ne saranno contenti 😉
      Baci e abbracci con vero affetto

  5. Riyueren ha detto:

    Da me erano più o meno così tutti e due.Anch’io so come non voglio essere ma sul resto (o i resti) della mia, visti i presupposti della mia infanzia, vita preferisco tacere. Tu sei bellissima ( e molto più forte di me). E io ti abbraccio. ❤

    • germogliare ha detto:

      Cara… tenere dentro logora, e io, se pur malata voglio esser sana ❤
      Ti stringo a me!
      "Ho sassi nelle scarpe
      e polvere sul cuore,
      freddo nel sole
      e non bastan le parole.

      Mi spiace se ho peccato,
      mi spiace se ho sbagliato.
      Se non ci sono stato,
      se non sono tornato.

      Ma ancora proteggi la grazia del mio cuore,
      adesso e per quando tornerà il tempo… " Ovunque proteggi, V. C.

  6. cavaliereerrante ha detto:

    Fu enorme il dolore arrecatoti da un padre “per caso” …. ma sempre tuo padre è, e pur avendolo Tu giustamente ripudiato, ebbene, mia cara Adina, penso che sarai veramente una Donna completa soltanto dopo che l’ avrai perdonato, sostituendo al rancore verso un padre crudele il tuo amore misericordioso di figlia !!! 🙂

    • germogliare ha detto:

      Cavaliereerrante, per caso o come segno del destino, ho qui vicino a me il libro del più famoso Cavalier Errante. Un frase segna a matita: “Gli eventi lo diranno, Sancio – ripose Don Chisciotte; – il tempo , che tutto rivela, nulla tralascia di mettere in luce anche se una cosa sia nascosta nelle viscere della terra. E ora basti questo: andiamocene a vedere il quadro scenico del bravo maestro…”
      Intanto grazie per il tuo commento e consiglio. Ma. C’è sempre un ma.In una breve prosa non si può sempre riassumere una vita, solo i grandi poeti e scrittori lo possono fare.
      Io non ho ripudiato nessuno, è il contrario. In quanto al perdono, beh, lascio fare a dio e ai santi, Adina può solo buttarsi tutto alle spalle e cercare di guardare oltre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...